Mercato Juventus: Keita e Kovacic più vicini, parte Lemina

Ancora non si ferma il mercato della Juventus. La squadra di Max Allegri è sulle tracce di Keita ma l’accordo con la Lazio è ancora lontano. I biancocelesti vogliono 30 milioni di euro per cederlo subito, ma visto che il contratto di Keita scade la prossima estate, la presidenza bianconera sa che c’è la possibilità di ottenerlo senza vincoli di cartellino. La storia del trasferimento di Keita a Torino, cominciata lo scorso gennaio con l’ipotesi di prestito messa sul piatto dalla vecchia signora, è ancora dunque destinata a protrarsi.
keita

Nel frattempo, sul fronte delle partenze, per 20 milioni di euro il Southampton si è aggiudicato il centrocampista della Juventus Mario Lemina con un contratto di cinque anni. Il giocatore del Gabon, ventitreenne, era arrivato dal Marsiglia nel 2015 in prestito e poi era stato acquistato per 7,5 milioni di euro l’estate scorsa.

Le voci in entrata invece si fanno più consistenti circa Mateo Kovacic, che Max Allegri tiene sott’occhio dai tempi dell’Inter. Il centrocampista croato farebbe davvero comodo ai piani della Juventus, ma il Real Madrid non è disposto a lasciarlo andar via facilmente, a meno che la Juve non apra uno spiraglio per Paulo Dybal, che i blancos guardano con grande ammirazione da tempo. Nel caso di un rifiuto però le alternative a Kovacic si chiamano Blaise Matuidi del Paris Saint Germain e Andre Gomes del Barcellona.

Benvenuti in Giappone, terra dell’erotismo dove non si fa sesso

shibari

Paese che vai stranezze che trovi. Vi siete mai chiesti quale è il paese dove c’è meno repressione nei confronti del sesso e delle immagini erotiche? Il Giappone, dove per comprare giornaletti e riviste patinate a tema erotico non serve nemmeno avere diciotto anni. Unica particolarità è il fatto che i sessi, peni e vagine, sono censurati e soprattutto non si possono vedere immagini di penetrazione.

Per il resto, la cultura giapponese pullula di prodotti destinati all’industria della pornografia e dell’erotismo. Dalle antiche illustrazioni che spiegano le tecniche del sesso, alle mutandine usate ed odorose messe sottovuoto e vendute a uomini di tutte le età, che amano annusare, immaginare, più che vivere davvero la sessualità. Proprio così, nel paese del sol levante un ¼ dell’intera popolazione maschile è ancora vergine, non ha mai fatto sesso. Tra le coppie regolarmente sposate anche qui la percentuale di quelle che si ritengono soddisfatte tra le lenzuola è davvero minima: si parla del 25% che fanno sesso regolarmente raggiungendo l’orgasmo, le altre praticamente o non hanno tempo o non si trovano in sintonia. Percentuali da far rabbrividire un popolo come noi, italiani, magari puritani e repressivi nei confronti di certa industria pornografica ed erotica, però sempre pronti a trovare un po’ di tempo e soprattutto di energie da dedicare al sesso.

Invece nel paese dove si sono inventate pratiche estreme come il bukkake, l’eiaculazione di gruppo sopra una donna, oppure lo shibari, l’arte di legare una donna seminuda e tenerla in tensione fra dolore e piacere, il sesso piace di più guardarlo da lontano che farlo in prima persona.

Estate senza biancheria intima per una Rihanna super sexy!

Passano le estati, cambiano le mode, ma lei rimane sempre una delle indiscusse protagoniste del jet set a livello mondiale. Bella e provocante, brava a cantare, a muoversi, a ballare… stiamo parlando di Rihanna, che ogni estate non finisce di stupire i suoi fan di mezzo mondo.

È bastata così l’uscita del suo “Wild Thoughts”, l’ultimo videoclip musicato e cantato insieme a DJ Khaled, per riportare la bella popstar in vetta alle classifiche del buzzin, non certo perché riporta un solo di chitarra del mitico Carlos Santana. Nel video Rihanna è diretta da Dave Meyers e compare inizialmente vestita da zingara. Più avanti però la formosa cantante mostra sotto i veli una sconcertante verità: Rihanna è senza reggiseno e senza mutande, così che i suoi fan hanno tutto il tempo di vedere e fantasticare rispetto a ciò che c’è sotto.

La giovane originaria di Barbados ha evidentemente deciso di far rinfrescare il suo guardaroba estivo. Del resto, con questo caldo, meno ci si veste e meglio è. Questo in estrema sintesi è Wild Thoughts, i Pensieri Selvaggi di Rihanna.

Al momento Rihanna si sta facendo aspettare da tutti. Comparsa a Londra e Parigi nei giorni scorsi per la presentazione di Valerian – il film di fantascienza in cui è protagonista, dopo il successo del suo Anti World Tour molti si aspettano possa rilasciare un nuovo album molto presto. Al momento però la bellissima si accontenta dell’ultimo videoclip e si dedica alla serie televisiva Bates Motel.

Auto elettriche: in arrivo in USA la nuova Tesla Model 3, nel 2018 la vedremo anche a Torino?

Forse alcuni di voi hanno sentito parlare di Elon Musk e di Tesla, la casa americana che sta facendo ricerca per produrre auto elettriche e cambiare radicalmente il modo in cui l’essere umano si muove.

tesla

Una delle grandi rivoluzioni in corso è l’introduzione della Tesla Model 3, una vettura che sta per essere lanciata sul mercato americano al prezzo di 35.000 dollari e che promette prestazioni all’avanguardia. Il primo modello lanciato da Tesla si chiamava Model X, ma costava decisamente di più.

Oggi le aspettative per la Tesla modello 3 sono estremamente elevate non solo in America ma anche in Europa, dove Musk ha detto si concentrerà la fase due del lancio.  Il prezzo è assolutamente concorrenziale rispetto ad altre macchine elettriche simili come la BMW Serie 3 o la Mercedes Classe C. Ma secondo le stime degli analisti Tesla deve riuscire a consegnare almeno 2 milioni di unità l’anno per il prossimo decennio.

Tesla Model 3 è un’auto priva del cruscotto tradizionale con contachilometri ed altri segnalatori. Tutto è sostituito da un singolo display multi-touch posto direttamente in linea di vista per il conducente. Un touchscreen da 15 pollici che contiene tutte quelle informazioni di guida e il sistema di intrattenimento in-car. Questa è la vera novità della vettura: il display rimane sempre a portata di mano nella nostra visione periferica senza rappresentare una distrazione.

La mitica Ferrari Daytona di Elton John va all’asta

Ci sono delle macchine che hanno un posto nella storia. Una di queste è la Classic Ferrari Daytona 1972 che negli ultimi anni è stata parcheggiata nel garage di Sir Elton John, baronetto della Corona Inglese.


La notizia che sta facendo il giro della rete in queste ore è che la mitica Ferarri di Elton John è in vendita alla cifra di 575.000 sterline. Con un motore 352bhp 4,4 litri e una velocità massima di 280 km orari questa macchina è un vero gioiello che il re del pop inglese comprò grazie ai proventi del suo album Yellow Brick Road. La macchina arrivò come in una favola alla sua villa nel Surrey nel 1973 e il baronetto l’ha guidata per due anni come la sua macchina di uso quotidiano.
Dopo di allora la macchina è stata perfettamente conservata nel garage di Elton John, sottoposta ad una meticolosa manutenzione. La Ferrari Daytona di Elton John, oltre al prestigioso proprietario, ha da mostrare anche alcune caratteristiche di indubbio pregio. Il numero di telaio ad esempio, che risulta in condizioni eccezionali.

Si tratta d’altronde di uno dei modelli migliori in assoluto di Ferrari ed è una parte importante della storia del marchio. Fu in produzione tra il 1968 e il 1973. Basti pensare che si tratta della macchina che è stata ritenuta la “più veloce del mondo” per ben dieci anni, avendo battuto un altro modello di macchina italiana che era uscita pochi anni prima, la mitica Lamborghini Giura.