Basta con gli Influencer, largo ai pionieri, agli Influser

Chi sono gli influser? No, non abbiamo fatto errori ortografici, non stiamo parlando degli influencer, coloro che fanno promozione a determinati prodotti sfruttando la loro grande visibilità sulle reti sociali. Quello degli influser è un neologismo nato in tempi recenti in Italia per parlare di una nuova categoria di opinion maker, di personalità influenti e utili alle strategie di mercato di alcuni grandi brand.

influser

Gli influser sono in realtà delle tipologie di persone che tutti noi abbiamo conosciuto e che hanno fatto parte anche dei nostri gruppi di amici, molto prima dell’avvento di internet. Se siete nati prima degli anni ’90 vi basti pensare al più figo del gruppo quando ancora vi davate appuntamento in piazzetta perché non c’erano i telefoni cellulari. Non il più figo in quanto più bello, più marpione, più “sborone” (per usare un termine del gergo giovanile bolognese che è entrato ormai nel vocabolario nazionale), più tamarro. Il più figo in quanto anticipatore di tendenze, scopritore di gusti, audace e coraggioso nello sperimentare, nel divulgare.

L’influser non è mosso dalla volontà di fare promozione, perché non ne ricava nulla. Lui sperimenta novità tecnologiche, di gusto e di lifestyle perché effettivamente in alcuni campi si sente ed è un pioniere. Questa categoria di semplici consumatori, più avveduti, attenti e coraggiosi, rappresenta circa il 5% del totale del pubblico dei consumatori.

Gli influser anticipano perché sono capaci di osare, lo sono fin dalla tenerà età, quando non avevano paura a cambiare ruolo, a perdere delle certezze in favore del sapore frizzante, inconfondibilmente variegato, della novità. Insomma l’influser è colui che non si stufa, che è sempre stato avanti.

Grande Fratello Vip, la rivelazione di Carmen Russo

La showgirl, parla dei suoi esordi e rivela alcuni retroscena della sua storia con il marito. Carmen, appena entrata nella casa, sta già facendo conoscenza con gli altri inquilini  e, durante una chiacchierata serale con Veronica e Ivana, la showgirl rivela che Enzo Paolo Turchi non fu per lei un colpo di fulmine….

Durante gli anni del Bagaglino Carmen aveva capito che le serviva un coreografo per lavorare e, ad un certo punto della sua carriera, incontrò Enzo Paolo Turchi.

Inizialmente non provava attrazione, lui era gentile ed educato… ma un giorno si arrabbiò con i ballerini. Da quel momento Carmen vide in lui un lato nascosto.. sembrava un angelo che faceva il diavolo.. e scattò la “scintilla”.

Non sempre i grandi amori nascono da un colpo di fulmine.. a volte ci mettono molto tempo .. e seguono strade incomprensibili… ma per Carmen sono stati 33 anni d’amore!

Complimenti alla coppia!

Proposta shock in Svezia: 1 ora pagata di pausa sesso per i dipendenti comunali

In Svezia, si sa, su alcune questioni sono sempre avanti. Dai sussidi per chi fa molti figli – politiche di congedo parentale, all’apertura mentale verso le attività sessuali.

sesso

L’ultima proposta che era uscita dai confini nazionali era quella fatta da un funzionario comunale, consigliere della piccola cittadina di Övertorneå. L’uomo aveva proposto di concedere ai lavoratori della casa comunale una pausa ogni tanto per fare sesso. L’uomo, di nome Per-Erik Muskos, alcuni mesi fa ha portato all’attenzione del Consiglio Comunale la sua proposta. Pausa sesso di 1 ora a settimana garantita per i 550 dipendenti del comune.

Le ricerche scientifiche ci mostrano che il sesso è sano. Si tratta di avere rapporti migliori“. La proposta di Muskos va in una doppia direzione. Da una parte migliorare la qualità del lavoro e quindi della vita dei dipendenti comunali. Un’ora di sesso è infatti un’ora di attività fisica e nel complesso migliora l’umore, le performances e la capacità di relazione delle persone. Dall’altra incentivare un po’ la natalità, che negli ultimi anni è scesa in maniera preoccupante anche in Svezia.

Un trend che ha coinvolto tutti i paesi dell’occidente opulento, in cui il tasso di fertilità è progressivamente e inesorabilmente diminuito negli ultimi decenni. Nel 1960 in Svezia una donna metteva al mondo in media 2,2 bambini. A partire dal 2014 il tasso è sceso a 1,9 bambini per donna e sta ancora diminuendo drasticamente.

Per quanto in Svezia ci sia una mentalità aperta abbastanza diffusa, la proposta di Muskos è stata rifiutata dal Consiglio. Evidentemente i politici locali non se la sono sentita di pagare 1 ora di sesso per i dipendenti dell’amministrazione. L’unico che forse è stato dispiaciuto insieme a Muskos di questa bocciatura è stato il sindaco di Övertorneå Tomas Vedestig.

Nuit Royale 2017: atmosfere settecentesche alla Reggia di Venaria

Ritorna anche quest’anno il ballo di corte in costume d’epoca nella splendida cornice di questa residenza sabauda.

Il tema di quest’anno è il sogno. Durante la serata si esibiranno giocolieri, musicisti e un gruppo di rievocazione storica che proporrà balli e scene tipiche dei famosi balli di corte.

Le atmosfere di un tempo, alla corte reale, vengono ricreate dai partecipanti, tutti rigorosamente vestiti in abiti settecenteschi. Inoltre, per dare un ulteriore tocco di precisione saranno presenti truccatrici professioniste per il trucco e il parrucco.

Ecco il programma:

Workshop del gruppo “Nobilità sabauda”
Dalle ore 15.00 nella Citroniera Juvarriana.
Workshop didattico per apprendere i balli che verranno eseguiti durante l’evento

Concerto dei musicisti “Gli Archimisti” – “DREAMS”
Dalle 19.30 alle 24 in Galleria Grande
Brani del repertorio barocco (Purcell, Haendel, Bach, Vivaldi, Rameau)

Esibizione del gruppo “Nobilità sabauda”
Dalle ore 19.30 alle 21.30 e dalle 22.15 alle 23.30
Rievocazione storica dei balli settecenteschi (coinvolgimento del pubblico)

Dj Set
Dalle ore 23.30
Simo Cocco & Dj Felix

Concerto dei musicisti “Gli Archimisti” – “The Rock Dream”
Dalle ore 24 presso la Cappella di Sant’Uberto
Concerto pop-rock dal titolo “The Rock Dream” con cover di canzoni di musica rock e pop (Coldplay, Nirvana, Piazzolla, Elton John, Queen) eseguito da da due violini, viola, violoncello, clavicembalo.
Quando
Data/e: 14 ottobre 2017
Orario: 19:30 – 23:30
Prezzo
Gran Ballo: 40 € (ingresso dalle ore 22.00 e 1 drink a scelta) – Buffet con danze e concerto: 60 € (ingresso dalle ore 19.30 – Buffet ore 20.30 con 1 soft drink incluso – 1 drink a scelta) – Royal dinner: 110 € (ingresso dalle ore 19.30 – cena ore 20.30 servita nella Sala di Diana e gli appartamenti ducali conantipasto, primo, secondo, dolce e bevande incluse)

Asia Argento, dopo il selfie su Instagram dichiara: sono stata stuprata

Asia Argento semi-nuda su Instagram: il web si divide

Asia Argento, figlia del noto regista di film dell’orrore Dario Argento, a 42 anni, con due figli e un matrimonio alle spalle, fa ancora molto parlare di sé. Anzitutto perché pochi giorni fa ha pubblicato su Instagram alcune foto in cui compare seminuda. Un selfie in cui mostra i suoi tatuaggi, fra cui spicca una scritta molto significativa: “Sometimes we walk about, we go around, we talk about”.

asia argento

Asia non è nuova ai selfie in bagno davanti allo specchio, ma nelle foto precedenti pubblicate sui social era in bikini o in costume, mentre adesso è nuda.

Asia Argento rivela di essere stata stuprata vent’anni fa

Non sono passati che pochi giorni dalla pubblicazione su Instagram di alcune sue foto osè ed ecco che Asia Argento da ieri è entrata prepotentemente all’onore delle cronache internazionali. Insieme ad altre interpreti di tutto il mondo l’attrice italiana ha infatti accusato il produttore di Hollywood Harvey Weinstein di avere abusato di lei nel 1997, all’epoca in cui aveva 21 anni. Weinsten l’avrebbe presa costringendola.

Le accuse di Asia porteranno l’imprenditore di Hollywood in tribunale assieme a quelle di altre quattro altre donne che dicono di essere state assalite e abusate da Weinstein. Tra di loro ci sono Mira Sorvino, Rosanna Arquette e Ambra Battilana Gutierrez, una modella che ha dichiarato che il magnate della Miramax era solito comportarsi in quel modo, senza chiedere il permesso, abusando della sua posizione di potere.

Oggi Harvey Weinstein, 65 anni, è stato licenziato dalla Miramax, e dalla casa che ha fondato. Nel complesso sarebbero circa dodici le donne che lo accusano di molestie sessuali.