Torino Estate 2017: cosa fare per chi resta in città

Dopo l’afa di giugno che aveva resa l’aria delle città insopportabile, il clima maggiormente fresco rassicura chi, pur avendo un po’ di ferie o di tempo libero, non può permettersi le vacanze. Per fortuna chi è rimasto in città a Torino non ha di che lamentarsi. La stagione estiva offre eventi di tutti i tipi e per tutte le tasche, da quelli gratuiti a quelli più esclusivi e ricercati. Vediamo insieme una piccola rassegna.

torino estate

In omaggio a una vecchia e sempre bellissima canzone di Caterina Caselli, “Tutta mia la città” è anche il titolo del palinsesto culturale, delle cose da fare e degli eventi a Torino per l’estate 2017.

Si parte dall’1 al 16 luglio con il programma di Torino Estate Reale. Niccolò Fabi, Paola Turci, Hindi Zara, l’Orchestra del Teatro Regio sono solo alcuni degli appuntamenti di musica e teatro che animeranno le dimore storiche dei Savoia, Venaria, Stupinigi e Palazzo Reale.

Da metà luglio fino a settembre Palazzo Reale ospiterà anche un’importante rassegna di cinema, Cinema a Palazzo Reale. Stessa cosa, cinema serale all’aperto all’Arena Cinema Parco Rignon, dal 6 luglio e La finestra sul cortile – Cinema in famiglia presso Piazza Delpiano ogni sabato.

Ancora tanta musica all’Evergreen Fest al Parco della Tesoriera. Qui fino al 23 luglio si potranno ascoltare musiche popolari e tradizionali. Grande attesa invece a fine agosto sul fronte della musica elettronica per il Festival Todays. Si parte venerdì 25 agosto con PJ Harvey, Byetone, Max Cooper, Shed, A Made Up Sound e Dbridge. Si prosegue sabato 26 con Richard Ashcroft, Perfume Genius, Roly Porter e Mfo, Karenn, Terence, Fixmer, Mono Junk e Boston 168.

Torino Fashion Week 2017: il programma e i protagonisti dell’evento

È partita ieri la giornata introduttiva alla Torino Fashion Week, l’evento dedicato al glamour e alla moda che si svolge in pieno centro, nelle due prestigiose location dei Murazzi e dei Magazzini Devalle. Quest’anno il focus è sull’Estremo Oriente: da domani per sette giornate si alterneranno stilisti locali e internazionali.

torino fashion week

La novità è la sezione Modest Fashion, che passa in rassegna le nuove proposte di moda islamica valutate sotto l’egida dell’Islamic Fashion and Design Council. Il presidente Alia Khan insieme ai suoi fidati collaboratori valuteranno le proposte di oltre trenta stilisti provenienti dal mondo islamico. L’evento, a cura dell’Associazione TMODA con la collaborazione dell’Istituto Europeo di Design di Torino, avrà un suo ideale collegamento con Parigi mandando il vincitore alla prossima SIM della ville lumiere.
La Torino Fashion Week sarà animata dalla presenza di nomi altisonanti nel mondo della moda, come Walter Dang e Hussain Harba.

Un totale di oltre sessanta stilisti in arrivo principalmente dall‘Asia e dall’Europa, con una discreta presenza anche dal Nord e Sud America. L’idea dell’evento infatti è quello di facilitare le sinergie e supporta i processi di innovazione e internazionalizzazione delle piccole e medie imprese piemontesi sui mercati esteri.

Di seguito riportiamo il programma delle prossime giornate per un rapido consulto:

Giovedì 29 – Venerdì 30 giugno
Galleria San Federico 26
“Torino FashionMatch 2017”
Incontro B2B

Venerdì 30 giugno
Murazzi / ore 21-23
Sfilata con: Novarese, Guccione, Amrita kids, Velikanova, Colpo, Guasco, Marchiandi, Berutto

Sabato 1 luglio
IFDC / 16-18
Sfilata moda araba con: Fllumae, Mak Cun, Chenille, Insaniyah, Juwyriya Hersi, Feradje

Sabato 1 luglio
IFDC / 19-21
Sfilata moda araba con:NurZahra, Tasleem Bulbalia, Ilham Ismail, Daanya, Sacred, Cosry

Domenica 2 luglio
14-15.30
Sfilata con: Guerrera, Russo, Dana Design, Porliod, Nekhaeva, ZiYu Wen, Ignis + Imberti, Lafram

Roberto Saviano e Neri Marcorè al Museo Egizio il prossimo 7 luglio 2017

Roberto Saviano, giornalista e scrittore anti-camorra, sarà a Torino al Museo Egizio il prossimo 7 luglio insieme a Neri Marcorè e Vinicio Marchioni. I tre per l’occasione daranno vita a un reading nell’ambito del progetto ‘Living Places‘, che ha coinvolto 9 scrittori e li ha portati a leggere ad alta voce altrettante loro opere inedite all’interno dei musei.

roberto saviano

Roberto Saviano ha accolto subito positivamente la sfida lanciata dal Museo Egizio, considerando questo progetto come una sorta di liberazione. Una piccola liberazione personale dallo stato di semi-prigionia in cui vive, ma anche una liberazione dal presente per immergersi nella storia antica fatta di piccole grandi cose concrete. Un viaggio insomma a livello astrale, dove il corpo rimane fermo e la mente percorre a ritroso sensazioni, emozioni, piccole fantasie.

“In ogni società si rivelano precisi fattori che possono determinare in qualche modo la grammatica dell’intera esistenza di un popolo. In altre parole decidere le direzioni, le dinamiche, i conflitti, e in qualche modo, il futuro”, ha dichiarato Saviano. E questo fattore nell’antico Egitto è stato rappresentato dal Nilo, il fiume che gestiva i ritmi del lavoro, le dinamiche sociali, la qualità della vita.

L’idea di Saviano è quella di riportare – anche se nel breve volgere di una serata, gli oggetti in vita, in qualità di testimoni, non più silenziosi, ma portatori di una storia. In questo modo è possibile fare un’esperienza che ha i fondamenti del vero, come un viaggio con l’LSD, che comincia con la perdita della cognizione del luogo, oltre le barriere del tempo e del corpo, per mescolarsi davvero con il racconto, provando emozioni autentiche.

Tiziano Ferro, Gabbani, Placebo: ecco tutti i concerti per l’estate 2017 a Torino

Torino non si ferma mai. Notte e giorno, giorno e notte la città industriale è tutta un passaggio di testimone tra chi vive e lavora, chi lavora e vive. E quella che gli inglesi – con un’espressione felice, definiscono nightlife – la vita notturna, ha in Torino una delle capitali a livello italiano. Più di ogni altra espressione artistica è forse la musica che alberga in ogni forma per le vie del capoluogo piemontese. Qui sono nati cantautori, generi musicali, stili e scene che hanno fatto la storia della musica a livello mondiale.

E mentre l’Italia si prepara al grande evento mediatico di Vasco a Modena, Torino si difende con i suoi eventi di qualità e a portata di mano. Vediamo di conoscere insieme quali sono le date ed i protagonisti dei prossimi grandi concerti dal vivo nella città di Torino.

gabbani torino

Francesco Gabbani
Il cantautore carrarino che ha trionfato a Sanremo passa sotto la Mole il prossimo martedì 20 giugno per proporre alcune delle sue hit passate e la recentissima ‘Estate’.

Tiziano Ferro
Fresco di stampa il nuovo album, Tiziano Ferro allieta il pubblico torinese mercoledì 21 giugno allo Stadio Olimpico. Chi non ha ancora preso i biglietti si sta mangiando le mani!

Salmo
Il rapper sardo con un passato da punk rocker passa spesso e colentie3ri da queste parti. Il suo live è previsto per il prossimo venerdì 23 giugno al Pala Phenomenon. Se cercate un concerto tranquillo, non andateci!

Placebo
Una delle rock band più amate degli ultimi anni! I Placebo sono tra i protagonisti della domenica 16 luglio presso il Festival Collisioni 2017, che si svolge in Piazza Colbert.

Robbin Williams
I biglietti stanno andando a ruba per la presenza di Robbin Williams lunedì 17 luglio in Piazza Colbert per il Collisioni Festival. Cosa stai aspettando?

Salone dell’auto di Torino 2017

Il salone dell’auto di Torino è pronto a tornare, e si svolgerà ancora una volta al Parco del Valentino. Saranno numerose le novità, a partire dal prolungamento dell’orario di apertura, in modo da coinvolgere sempre di più gli appassionati.

Salone dell'auto di Torino 2017

Salone dell’auto di Torino 2016

Salone dell’Auto di Torino 2017: pronti, partenza, via!

Ci eravamo lasciati ad Ottobre 2016 con la presentazione ufficiale del prossimo Salone dell’Auto di Torino, che si terrà sempre all’aperto, nel fantastico Parco del Valentino, dal 7 all’11 giugno 2017. Il presidente del Salone dell’auto di Torino, Andrea Levy, aveva già annunciato due grandi novità che sono state confermate.

La prima è quella riguardante l’orario. Ci sarà il prolungamento fino alle ore 24, per arrivare a coprire una fascia notturna che porterà gli appassionati della quattro ruote a godersi uno spettacolo maggiore.

La seconda, legata invece all’inserimento nell’esposizione di novità commerciali presentate dalla grandi Case Automobilistiche. Queste saranno affiancate da i Carrozzieri, i quali avranno modo di presentare i loro prototipi e di mostrare al pubblico i loro progetti innovativi ed esclusivi.

Salone dell'Auto di Torino 2017

Mappa del Parco del Valentino – Salone dell’auto di Torino 2017

Salone dell’Auto di Torino 2017: l’ingresso resterà gratuito, ma…

L’ingresso anche per quest’anno sarà gratuito. Come nelle precedenti edizioni, non ci sarà nessun costo da coprire per poter accedere all’esposizione. Da quest’anno però, sarà possibile richiedere online un accreditamento elettronico, che darà modo agli appassionati di avere accesso ai test drive e agli eventi speciali presenti all’interno del Salone dell’Auto di Torino 2017. Un modo semplice per agevolare coloro che sono interessati ad usufruire di queste attività. Con gli accrediti si eliminano le code aggiuntive e si dà la possibilità di usufruire da subito delle attività scelte online.

Salone dell’Auto di Torino 2017: il futuro lo disegnano i giovani

Salone dell'auto di Torino 2017

Auto dal futuro – Salone dell’auto di Torino 2017

Il Salone dell’Auto di Torino 2017 sposa le nuove generazioni, e lo fa in maniera davvero speciale. Il 30 gennaio scorso è stata presentata l’ennesima novità di questa edizione, gli studenti avranno modo di presentare i propri progetti e di vederli esposti all’interno del Salone Auto Torino 2017. Un’iniziativa che coinvolge i giovani e le scuole, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, e che darà voce ai singoli studenti o alle intere classi. I ragazzi delle scuole avranno così modo di presentare l’idea di “auto del futuro” che hanno in mente. I progetti in gara saranno votati da una giuria social, e i progetti vincitori saranno esposti accanto alle novità proposte dalla grandi Case automobilistiche.

Cosa stai aspettando? Visita il sito ufficiale e consulta il programma. Il Salone dell’Auto di Torino 2017 sta già scaldando i motori, e siamo certi che non deluderà le grandi aspettative generate questi mesi che lo precedono.