Sci indoor in centro a Torino: la proposta di due studenti per il Lingotto

Sci indoor in centro a Torino: la proposta di due studenti di un Master di Architettura in Svezia

La provincia di Torino non manca certo di offrire location di prestigio per gli amanti degli sport invernali. Ci sono ad esempio 63 impianti di risalita, per un totale di 613,6 chilometri di piste da sci, suddivise tra

  • Sestriere,
  • Sauze d’Oulx,
  • San Sicario,
  • Claviere,
  • Montgenèvre,
  • Cesana Torinese,
  • La Ruà,
  • Oulx,
  • Pattemouche,
  • Pragelato.

Sci indoor in centro a Torino: la proposta di due studenti per il Lingotto

Per rafforzare l’offerta legata agli sport da neve una coppia di studenti dell’Università svedese diund ha lanciato nei giorni scorsi una nuova proposta, pubblicata sulla rivista Designboom. Costruire una struttura dedicata allo sci al coperto in centro a Torino. Utilizzando la stessa tecnologia di produzione di neve artificiale che si usa sulle piste da sci in montagna. Il progetto, presentato da Veronica Camuncoli e Piotr Pietras, prevede la costruzione di una pista da sci unica, lunga 260 metri con pendenza del 15%, nella zona del Lingotto, la ex-fabbrica di produzione motori Fiat. A fianco della pista, ci sarà una seggiovia per sciatori e snowboarder che vorranno fare un po’ di pratica anche d’estate proprio nel centro di Torino.

L’idea è quella di procedere al recupero e all’adeguamento, costruendo all’esterno un corridoio verde tra le strutture e la ferrovia. In questa zona l’amministrazione comunale ha previsto l’introduzione di un mercato dei fiori e di spazi museali. Così gli studenti hanno incluso nel loro progetto anche ostelli e ristoranti.

La grande novità dello sci indoor nel 2017 riguarda poi la possibilità di avere una pista con superficie interattiva. Grazie a sottili strisce di membrana la struttura è sì nascosta, ma sotto ci sono diversi motori che si occupano di modificare l’illuminazione a LED, gestendo dinamicamente la luce in relazione al movimento degli utenti.