Mercato Juventus: via Dani Alves e Neto, Darmian fra le novità in arrivo

Ormai c’è stata la conferma ufficiale nelle ultime ore: Dani Alves è libero, la Juventus ha risolto gli ultimi dubbi circa la cessazione del contratto. Adesso è questione di giorni per l’avvio del trasferimento al Manchester City. Inutile dire che, al di là delle ultime uscite non felici di Alves sui social, Dani lascia i tifosi tristi. Si ricorderanno infatti bene della sua fantastica stagione a Torino con 33 presenze e 11 gol segnati, nonché la finale di Champions League raggiunta proprio grazie ai suoi score.

dani alves

Il brasiliano d’altronde non ha saputo resistere ai richiami londinesi del suo ex-allenatore Pep Guardiola, con cui è riuscito a vincere ben 14 trofei. Certo anche in Piemonte Dani Alves ha ottenuto i suoi riconoscimenti: due trofei nella sua prima e unica stagione a Torino – scudetto e Coppa Italia.

Nel frattempo sul mercato in entrata la Juve alza la voce contro l’Inter per riportare in Italia
Matteo Darmian da Manchester sponda United. Il 27 enne difensore della Nazionale Italiana di Calcio, che recentemente ha sposato Francesca Cormanni, intervistato dal giornalista sportivo di Sky Sport Kaveh Solhekol ha dichiarato che sta attendendo le decisioni della società in merito alla sua cessione

Infine una nota sul mercato in uscita. Se ne va Norberto Neto in direzione Spagna. Per lui la Juventus vuole 10 milioni ed anche se al momento l’offerta del Valencia è di 6 milioni ci sono molte probabilità che si arrivi ad un accordo per il portiere 27enne brasiliano.

Torino Fashion Week 2017: il programma e i protagonisti dell’evento

È partita ieri la giornata introduttiva alla Torino Fashion Week, l’evento dedicato al glamour e alla moda che si svolge in pieno centro, nelle due prestigiose location dei Murazzi e dei Magazzini Devalle. Quest’anno il focus è sull’Estremo Oriente: da domani per sette giornate si alterneranno stilisti locali e internazionali.

torino fashion week

La novità è la sezione Modest Fashion, che passa in rassegna le nuove proposte di moda islamica valutate sotto l’egida dell’Islamic Fashion and Design Council. Il presidente Alia Khan insieme ai suoi fidati collaboratori valuteranno le proposte di oltre trenta stilisti provenienti dal mondo islamico. L’evento, a cura dell’Associazione TMODA con la collaborazione dell’Istituto Europeo di Design di Torino, avrà un suo ideale collegamento con Parigi mandando il vincitore alla prossima SIM della ville lumiere.
La Torino Fashion Week sarà animata dalla presenza di nomi altisonanti nel mondo della moda, come Walter Dang e Hussain Harba.

Un totale di oltre sessanta stilisti in arrivo principalmente dall‘Asia e dall’Europa, con una discreta presenza anche dal Nord e Sud America. L’idea dell’evento infatti è quello di facilitare le sinergie e supporta i processi di innovazione e internazionalizzazione delle piccole e medie imprese piemontesi sui mercati esteri.

Di seguito riportiamo il programma delle prossime giornate per un rapido consulto:

Giovedì 29 – Venerdì 30 giugno
Galleria San Federico 26
“Torino FashionMatch 2017”
Incontro B2B

Venerdì 30 giugno
Murazzi / ore 21-23
Sfilata con: Novarese, Guccione, Amrita kids, Velikanova, Colpo, Guasco, Marchiandi, Berutto

Sabato 1 luglio
IFDC / 16-18
Sfilata moda araba con: Fllumae, Mak Cun, Chenille, Insaniyah, Juwyriya Hersi, Feradje

Sabato 1 luglio
IFDC / 19-21
Sfilata moda araba con:NurZahra, Tasleem Bulbalia, Ilham Ismail, Daanya, Sacred, Cosry

Domenica 2 luglio
14-15.30
Sfilata con: Guerrera, Russo, Dana Design, Porliod, Nekhaeva, ZiYu Wen, Ignis + Imberti, Lafram

Mercato Juve: arriva Schick e parte Alex Sandro

Sempre più attiva sul mercato in questi giorni, la Juventus conclude affari e segue piste interessanti, non mancando tuttavia di ricevere offerte importanti per i suoi giocatori.

Patrik Schick

Nelle ore scorse è giunta da Genova sponda blucerchiata la conferma dell’arrivo di Patrik Schick. L’attaccante ceco di 21 anni costerà 25 milioni di euro alla Juventus. Dalla sua ci sono quei promettenti 11 gol segnati in 32 partite di Serie A nella sua prima stagione alla Sampdoria, dove è arrivato nel 2016 dallo Sparta Praga per 4 milioni di euro. L’attaccante della Repubblica Ceca potrà essere molto utile ad Allegri, che lo ha soffiato all’Inter di Spalletti e al Tottenham. Per lui il vicepresidente Pavel Nedved si è spinto a u paragone importante, quello con Zlatan Ibrahimovic.

Nel frattempo il mercato in uscita registra un’importante offerta ricevuta per Alex Sandro: lo vuole in Premier League il Chelsea di Conte. Il 26enne brasiliano arrivato a Torino da Oporto per 26 milioni di euro nel 2015 è nella condizione di poter decidere circa il suo futuro. A tal proposito il DG Marotta ha dichiarato: “Se uno dei nostri vuole lasciare…”, lasciando intendere che il giocatore ha espresso questo desiderio, anche se solo in forma privata. Ora che la Juventus potrebbe aver ricevuto l’offerta giusta dal Chelsea, come ha detto Marotta ai microfoni di Sky Sport Italia, Alex Sandro potrebbe decidere di lasciare.

Comunque vada la Juve deve muoversi velocemente sul mercato, perché, se le indagini della FIFA sulla vendita di Pogba al Manchester United andassero avanti conducendo ad alcune azioni disciplinari, il mercato potrebbe bloccarsi.

Roberto Saviano e Neri Marcorè al Museo Egizio il prossimo 7 luglio 2017

Roberto Saviano, giornalista e scrittore anti-camorra, sarà a Torino al Museo Egizio il prossimo 7 luglio insieme a Neri Marcorè e Vinicio Marchioni. I tre per l’occasione daranno vita a un reading nell’ambito del progetto ‘Living Places‘, che ha coinvolto 9 scrittori e li ha portati a leggere ad alta voce altrettante loro opere inedite all’interno dei musei.

roberto saviano

Roberto Saviano ha accolto subito positivamente la sfida lanciata dal Museo Egizio, considerando questo progetto come una sorta di liberazione. Una piccola liberazione personale dallo stato di semi-prigionia in cui vive, ma anche una liberazione dal presente per immergersi nella storia antica fatta di piccole grandi cose concrete. Un viaggio insomma a livello astrale, dove il corpo rimane fermo e la mente percorre a ritroso sensazioni, emozioni, piccole fantasie.

“In ogni società si rivelano precisi fattori che possono determinare in qualche modo la grammatica dell’intera esistenza di un popolo. In altre parole decidere le direzioni, le dinamiche, i conflitti, e in qualche modo, il futuro”, ha dichiarato Saviano. E questo fattore nell’antico Egitto è stato rappresentato dal Nilo, il fiume che gestiva i ritmi del lavoro, le dinamiche sociali, la qualità della vita.

L’idea di Saviano è quella di riportare – anche se nel breve volgere di una serata, gli oggetti in vita, in qualità di testimoni, non più silenziosi, ma portatori di una storia. In questo modo è possibile fare un’esperienza che ha i fondamenti del vero, come un viaggio con l’LSD, che comincia con la perdita della cognizione del luogo, oltre le barriere del tempo e del corpo, per mescolarsi davvero con il racconto, provando emozioni autentiche.

Fiat 500 Esselunga: a Mirafiori la consegna in tempi record!

Si sa che nel reparto marketing di Esselunga ne inventano sempre una più del diavolo. Negli ultimi tempi sono stati i concorsi a premi legati alle spese a riscuotere maggiore successo, tanto che non era difficile sentire qualcuno dire: “devo vendere un telefono perché ho vinto un iPhone nuovo da Esselunga!”.

fiat esselunga

Oggi le cose non sembrano cambiare, anzi. La notizia è quella da record, da Guinness dei Primati. Il noto brand di supermercati ha realizzato l’ultimo concorso insieme a Fiat. Il marchio di auto ha prodotto una versione speciale della sua vettura più famosa, la Fiat 500 Esselunga. Dopo il concorso, la consegna in tempi record di 1495 auto, avvenuta in meno di 48 ore, certificata da un giudice ufficiale del Guinness World Record.

Sono arrivati da ogni parte d’Italia, anche se le città più fortunate sono state Roma, Firenze, Bologna, Verona, Genova, Milano e, naturalmente, la stessa Torino. e
Le vetture provenienti dalla fabbrica di Mirafiori erano tutte in fila allineate, pronte per diventare un regalo unico. Tutte hanno un allestimento Lounge 1.2, con un esclusivo badge “Esselunga” posto sull’esterno, coperture laterali cromate a specchio e cerchioni delle ruote speciali da 14 pollici dotati di particolare finitura color therapy.

Il numero reale dei vincitori del concorso è di 1520. I restanti 25 che non sono riusciti a venire a Torino per ritirare il loro meraviglioso regalo potranno farlo nei prossimi giorni.
Sicuramente non passerà molto prima che Esselunga lanci il prossimo concorso a premi. Ma con altrettanta sicurezza possiamo dire che non vedremo mai più una Fiat 500 Esselunga in regalo.