Mercatino dell’usato a Torino? Ecco i migliori

Torino affari: quali sono i migliori luoghi per vendere e comprare a Torino Centro e periferia?

Balon_Torino_Conosco-un-posto

 

Capita spesso di ritrovarci le cantine stracolme di oggetti che non utilizziamo, senza sapere cosa farne. Oppure capita anche di voler arredare casa nostra con accessori vintage che è difficile trovare in giro.

Segui questa guida e vieni alla scoperta del tuo mercatino dell’usato!

Partiamo da questo presupposto, ogni mercatino dell’usato nasconde veri e propri tesori che aspettano solo di essere scoperti.

Il PICCOLO MONDO ANTICO è sicuramente un ottimo esempio di mercato che lavora sul territorio torinese, con ben 1500 mq di esposizione fissa e una vasta gamma di vendita. Situato in Via Monginevro, 242 interno 3. Il Piccolo Mondo Antico è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, le linee 64 e il 15 della GTT passano proprio lì accanto. Questo mercatino dell’usato mette a disposizione qualsiasi tipo di accessorio, sia personale che per la casa. Scarpe, lampadari, quadri e qualsiasi altro tipo d’oggetto.

Sul sito è possibile dare già uno sguardo alla vasta scelta di prodotti, ma è altamente consigliato visitare direttamente questo mercatino dell’usato, perché vi si trova ogni ben di Dio.

Altro luogo dove è bene spendere del tempo è certamente il MERCATINO OUTLET dell’USATO, che mette in vendita una notevole quantità di arredamenti per la casa, ma anche qui è facile entrare con l’intenzione di comprare un armadio ed uscire con qualsiasi altra tipologia di acquisto. In Via Filadelfia, 237 a Torino.

Anche il sito di questo mercatino dell’usato ci da modo di farci un’idea di ciò che troveremo.

Il MERCATINO DI TORINO, è un’altra realtà che non possiamo non citare. In Via Piossasco, 34/36 a Torino. Offre anche il servizio di sgombero cantine, e si dice disponibile ad acquistare i vostri articoli usati. Un altro mondo da scoprire!

A Venaria Reale, per coloro che sono meno comodi ad andare in Centro a Torino, c’è il MERCATINO DELL’USATO di Corso Garibaldi 175. Qui troverete diversi articoli, anche musicali, come si può notare dalla loro pagina Facebook, oltre ad altri molteplici prodotti per la casa, e arredamenti vari.

Ecco la loro pagina Facebook.

TorinoAffari: Il vecchio Balon rimane sempre Il Mercatino dell’usato più amato dai torinesi

6772960031_f5af8f5d1d

A noi torinesi è molto caro questo mercatino dell’usato, il più storico e rappresentativo mercato delle pulci al quale è impossibile resistere. Un luogo mistico, e affascinante, all’interno del quale bisogna anche sapersi muovere. Negli ultimi tempi è stato rimodernato, ed è stata data la giusta importanza a questo luogo anche del Comune di Torino. Nel periodo Natalizio il Balon è quasi invivibile per la mole di gente che si riversa al suo interno, nonostante la sua grandezza sia imponente.

Situato vicino Porta Palazzo, in piena zona Aurora, questo mercato dell’usato è assolutamente da visitare.

 

Annunci gratuiti di compravendita: meglio Facebook o le bacheche online?

Mercatino-362x180px

La vendita di usato da parte dei privati è diventata una vera e propria mania grazie al web che ci avvicina tutti e rende più facile ricercare i prodotti.

Siti annunci gratuiti: qual è il modo migliore di muoversi per la vendita online?

Per comodità, molti utenti utilizzano gli ormai celebri gruppi di Facebook. Quei gruppi ai quali solitamente veniamo invitati da una nostra zia, e che alla decima notifica consecutiva abbandoniamo subito perché già stufi di tutte quelle “notizie” che ci intasano la home.Solitamente in questi gruppi gli annunci che vengono messi sono poco precisi, con foto casalinghe e poco dettagliate, e come se non bastasse capita ci sia molto spam, sia a livello di commenti ai post che vengono pubblicati, sia per le foto comiche (che spesso non fanno ridere) che vengono condivise e che vanno a togliere così la visibilità ai nostri annunci gratuiti di compravendita.

Va da sé tenere ben presente questo aspetto dunque, perché capovolgendo la moneta ci accorgeremo che se saremo noi a voler vendere qualcosa, gli utenti coinvolti nel gruppo potrebbero subire gli stessi fastidi ai quali siamo soggetti anche noi.

Per questo il nostro consiglio è quello di evitare il più possibile i Social per vendere o acquistare, a meno che gli amministratori del gruppo nel quale andrete a pubblicare i vostri annunci gratuiti di compravendita siano molto attenti e s’impegnino a mantenere il corretto funzionamento della bacheca del gruppo.

Altro aspetto da tenere presente è legato alla ricerche che effettuiamo da Google quando cerchiamo annunci di compravendita.

home-google-ricerca-in-alto_zoom

Sembra scontato dirlo, ma è giusto sottolinearlo. Facebook e i suoi gruppi sono spesso privati, ed è corretto che sia così, visto che spesso diamo per scontato che la nostra privacy meriti maggiore sicurezza, e la tutela di essa dipende principalmente da noi.

Siti annunci gratuiti e bacheche quali sono i mercatini online maggiormente indicizzati

Ad oggi ci sono diversi portali che offrono questo servizio, i quali a seguito di una semplice registrazione ci daranno la possibilità di pubblicizzare i nostri prodotti e godere di una buona visibilità. Mantenendo così anche un buon filtro tra ciò che riguarda la nostra vita sui Social e la compravendita dell’usato.

Sulle bacheche online c’è spesso un lavoro di back office fatto da team specializzati che operano per assicurare ai visitatori che gli annunci che vengono postati siano veritieri, e assicurano dunque una piacevole esperienza su queste piattaforme.

Utilizzando questi piccoli accorgimenti sarà dunque facile creare o trovare gli annunci gratuiti di compravendita che sognavi.

 

Scopri dove noleggiare un’auto a Torino

fiat_panda3_antHai bisogno di un’auto a nolo? Scopri dove noleggiare un’auto a Torino

Questo week-end hai scelto con la tua morosa di andare in montagna per passare un paio di giorni sulla neve, ma temi che la tua utilitaria non sia abbastanza performante per arrivare a destinazione senza lasciarti a piedi?

La soluzione che può fare a caso tuo è sicuramente noleggiare un’auto, e a Torino ci sono molte attività che offrono questo servizio.

Anche se non sei in possesso di una carta di credito noleggiare un’auto non è più una missione impossibile, Sicily by Car è sicuramente un’azienda degna di nota in tal senso, sia per la possibilità appunto del nolo senza carta di credito, e anche per la grande attenzione che viene rivolta all’ambiente grazie all’iniziativa promossa da Enel, “Guido Green” che offre su diversi territori e province il servizio di car sharing, utilizzando vetture esclusivamente elettriche. Formula adottata da tempo anche da “Io Guido” ma che giusto qualche giorno fa è stata messa in stato di liquidazione, e dunque bisognerà vedere se sarà possibile utilizzarlo.

Sito Sicily by Car

Per coloro che arrivano dalla provincia di Torino invece segnaliamo con piacere “2 NOLEGGI” azienda che ha residenza sia a Rivoli che ad Avigliana, molto attenta alla cura del cliente, sia per privati che per le attività.

Sito 2 NOLEGGI

Quali ragioni per noleggiare un’auto a Torino?

Sono tanti motivi per i quali può tornare utile noleggiare un’auto, come ad esempio il dover compiere tratte lunghe e sapendo che il nostro mezzo non è troppo performante o consuma troppo, possiamo scegliere di noleggiare un’auto GPL.

La maggior parte di questi servizi offre anche la possibilità di lasciare le vetture a destinazione, come ad esempio l’areoporto di Caselle, o le stazioni ferroviarie di Porta Nuova, Porta Susa e Lingotto.

Queste sono solo due attività delle tante disponibili a Torino per poter noleggiare un’auto.

Se invece stai cercando la tua prossima auto usata clicca qui.

Curiosità sul nuovo logo della Juventus

 juventus-logo-660x330

Tra le polemiche per il logo copiato a Infojobs, il nuovo stile che non sta convincendo e i commenti dei tifosi.

Il nuovo logo della Juventus è stato presentato qualche giorno fa, ed è già uno degli argomenti più discussi di questa settimana.

Da sottolineare la scelta innovativa che rivede totalmente il logo precedente senza lasciarne alcuna traccia.

Il presidente della Juventus, Agnelli ha detto “Ci siamo ispirati alle strisce della nostra maglia, allo scudetto e soprattutto alla J della Juventus” aggiungendo “L’Avvocato diceva sempre che quando apriva il giornale e vedeva una J qualsiasi sorrideva, perché pensava alla Juve, anche se in quell’articolo non si parlava minimamente di lei“.

Di diverso avviso invece il web

La cui voce urla forte dicendo che il logo è stato scopiazzato da Infojobs, nota azienda che opera sul mercato come agenzia per il lavoro. Forse molti di coloro che stanno facendo questa osservazione non sanno che la Juventus è sponsorizzata da un’altra agenzia per il lavoro, ovvero la multinazionale Randstad.

CeresaMarotta_mini

Si è messo anche il tennista svedese Robin Soderling a fare paragoni tra il proprio logo e quello della Juventus, postando una foto sul proprio profilo Twitter.

Schermata-2017-01-17-alle-11.46.48

Tra le curiosità su questo nuovo logo della Juventus c’è da segnalare il simpatico caso di Kevin, il ragazzo che giusto una quindicina di giorni fa si era tatuato il vecchio logo della Juve, ed ha commentato tramite la nota pagina Facebook CALCIATORIBRUTTI dicendo “Per fortuna ho ancora spazio per quello nuovo“.

Almeno lui l’ha presa bene.

https://www.facebook.com/CALCIATORIBRUTTI/photos/a.383629515008822.85392.383619631676477/1381513451887085/?type=3

Altra curiosità il nuovo logo della Juventus era già apparso in una puntata di “Holly e Benji Forever“, era il 2001 e Mark Lenders militava nella squadra Piemontese.

big

Giusto fare qualche considerazione. Come ogni cosa innovativa ci vorrà tempo per abituarci al nuovo logo della Juventus, sarà solo questione di tempo e impareremo ad apprezzarlo. Sicuramente è sintomo di cambiamento, e il fatto che si sia deciso un totale stravolgimento del vecchio logo è in linea che le politiche societarie, ovvero essere sempre un passo avanti agli altri.

 

5 buoni motivi per acquistare un’auto usata

Auto usata o nuova? TorinoAffari ti consiglia nell’acquisto

autologo

 

Vale la pena acquistare una macchina usata o è meglio comprare una vettura nuova? Questo è un dilemma che attanaglia quasi tutti noi quando ci mettiamo in cerca di un veicolo. Sembra dunque corretto prendere in analisi alcuni aspetti per non incappare in fregature o trovarsi con l’acqua alla gola a fine mese.

Ad oggi il web ci aiuta sicuramente nella scelta del nostro prossimo veicolo, e ci fa risparmiare anche un sacco di tempo.

L’usato conviene a livello economico, sicuramente. Basti pensare all’Iva che viene drasticamente dimezzata e dunque al valore di vendita che un veicolo perde non appena esce dal concessionario.

Un mezzo utilizzato ha già una propria storia dietro da raccontare, dunque il vecchio proprietario potrà già andarci ad indicare possibili problematiche e punti di forza della vettura, cosa che invece dovremmo andare ad acquisire da soli se scegliessimo di comperare una macchina nuova.

Auto usata: quali sono i passi da compiere per comprarla

I siti che metto a disposizione annunci sia di privati che di commercianti specializzati ormai sono molteplici, e in caso di acquisto da concessionario è bene valutare l’ipotesi di acquistare un usato a km 0, visto che ormai la maggior parte di questi mezzi sono venduti con polizze che coprono da futuri guasti sulla vettura acquistata.

Ci sono appunto tantissime offerte online, questo comporta un ottimo risparmio di tempo. Minimizzare gli spostamenti e poter fare una prima analisi comodamente seduti dal divano o in pausa quando si è lavoro è sicuramente sintomo di comodità.

Naturalmente, se si vuole avere una maggiore sicurezza sul prodotto una volta contatto il venditore si può chiedere di fare un giro di prova, ormai è di prassi ed è spesso concesso, così nel mentre potremmo portare la vettura da un meccanico di fiducia per un check-up completo che ci renda tranquilli nella scelta che stiamo per fare, e capire da subito se la guidabilità della vettura ci piace.

Meccanico-Auto-Riparare

Inoltre acquistare da un privato può darci la possibilità ulteriore di provare a contrattare un ribassamento del prezzo, cosa sempre gradita a noi che acquistiamo e opzione meno fruibile nel caso di acquisto in concessionario.

Ora che abbiamo illustrato i pro e i contro, per concludere vi lasciamo con 5 buoni motivi per acquistare un’auto usata:

  1. Tuo figlio si è appena patentato e tu giustamente non vuoi lasciargli le chiavi del tuo gioiello. Ci siamo passati tutti.
  2. Costi d’acquisto meno eccessivi, e possibilità di avere incentivi per la rottamazione della vecchia auto.
  3. Varia scelta offerta online, è possibile acquistare l’intimo sul web… figuriamoci una macchina!
  4. Una buona qualità garantita dalla gran parte di concessionari che rivendono auto usate, e assistenza anche nel post acquisto.
  5. Con quello che risparmieremo acquistando un’auto usata potremmo farci una bella vacanza.

Ecco il nostro portale se vuoi cominciare subito a cercare la tua prossima auto usata:

http://www.torinoaffari.it/